top of page

RB Racing: Daniel Ricciardo licenziato in anticipo? L’indiscrezione dalla Nuova Zelanda

Liam Lawson potrebbe essere il sostituto.


C’erano tante aspettative quando è stato annunciato il ritorno di Daniel Ricciardo in casa Red Bull, forse troppe. L’australiano è rientrato a stagione in corso nel 2023 in AlphaTauri per sostituire Nyck de Vries, licenziato per scarso rendimento. Ora quella stessa sorte potrebbe capitare proprio al 34enne di Perth perché recentemente, Helmut Marko, se da un lato ha lodato Yuki Tsunoda per aver cambiato atteggiamento ed essere più performante in pista, dall’altro non ha nascosto la delusione nei confronti di Daniel Ricciardo, il quale non ha brillato come sperato. E qui arriva una bomba di mercato direttamente dalla Nuova Zelanda (ovviamente da considerare sempre con il condizionale): pare che l’80 enne austriaco abbia comunicato a Ricciardo che disputerà solamente le prossime gare asiatiche (Giappone e Cina) e poi verrà licenziato.

E sarebbe pronto a prendere l’abitacolo dell’australiano, il pilota di riserva Liam Lawson che l’anno scorso aveva ben figurato quando si è trovato a sostituire proprio Ricciardo, infortunato alla mano.



Ovviamente la Nuova Zelanda tira l’acqua al proprio mulino, essendo Lawson neozelandese ed infatti, Chris Horner, che ha voluto fortemente il ritorno di Ricciardo, ha smentito presunti licenziamenti:

“Le voci suggeriscono che il tentativo di rilanciare la carriera di Ricciardo sia stato in realtà un’idea del team principal della Red Bull Christian Horner.

“È un ragazzone, si rialzerà da solo. Penso che sia ancora molto presto per pensare al prossimo anno”, ha commentato il britannico durante il GP di Melbourne.

Ricciardo ha anche il supporto dei ranghi RB di Faenza, tra cui l’amministratore delegato della squadra, Peter Bayer.



“Daniel ha ritrovato il suo ritmo dopo le qualifiche. Crediamo che d’ora in poi potremo davvero contare su di lui e che capirà sempre di più la macchina”.

Bayer ha affermato che il problema attuale di Ricciardo è che l’auto 2024 è semplicemente più adatta allo stile di guida del giapponese Tsunoda.



“Yuki frena più tardi e più forte. Qui sta il segreto, probabilmente.L’equilibrio gioca un ruolo importante, perché se si frena forte, parte del supporto aerodinamico viene perso. Quindi tocca a Daniel frenare più forte”, ha scherzato Bayer, intervistato da Servus TV. 5.

1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page