Un CAFFÈ nel PADDOCK!

Un CAFFÈ nel PADDOCK!

Benvenuti UnCAFFÉ nel Paddock

MCLAREN, Daniel Ricciardo chiederebbe una buonuscita di 21 milioni di dollari

Il pilota australiano vorrebbe vedersi corrisposto per intero l'ultimo anno di contratto

2022-McLaren-Daniel Ricciardo
2022-McLaren-Daniel Ricciardo

Daniel Ricciardo, di fatto sfiduciato dalla McLaren che ha in mente di sostituirlo già nel 2023 con Oscar Piastri, evidentemente colpito nell’orgoglio (e nel portafoglio) avrebbe deciso di rendere la vita piuttosto difficile alla McLaren. Il pilota australiano, forte di un contratto con scadenza nel 2023, a quanto pare non vuole rinunciare al suo compenso, chiedendo per la risoluzione anticipata del suo contratto con Woking una “buonuscita” di 21 milioni di dollari, pari quindi all’anno di stipendio che gli spetta.

Come scrive il sito australiano Speedcafe.com nel contratto di Ricciardo non esisterebbe alcun diritto di recesso a favore della scuderia, e quindi Zak Brown non potrebbe scogliere il vincolo contrattuale con Ricciardo pagando solo la classica “penale”.

Il pilota australiano avrebbe quindi il coltello dalla parte del manico, con la McLaren che tra beghe legali con Alpine per il contratto di Piastri e grana Ricciardo potrebbe pagare a caro prezzo la scelta di puntare forte sul campione uscente di Formula 2. L’unica soluzione per una uscita indolore di Ricciardo sarebbe l’ingaggio dell’australiano da parte di un’altra scuderia.

In quel caso allo stesso pilota converrebbe di sciogliere consensualmente l’accordo con la McLaren e chissà che Woking e Alpine non si siedano ad un tavolo per trovare una soluzione ai loro problemi, magari con Ricciardo “girato” ad Enstone e Piastri alla McLaren.

Autore: Juan C. Cassiodoro

Imag: McLaren